La lunga notte del tempo – 2015
Autore: Antonella Amodio
Illustrazioni: Gabriella Bulfaro
«Questa storia, bambini, narra di come sia facile perdersi dietro alcune abitudini, cose, persone. Accade lentamente, senza fare rumore. Capita di imbattersi in loro casualmente, all’inizio ci sembrano belle e quelle prendono ad assorbirci completamente e, senza che ce ne rendiamo conto, cominciamo a donargli il nostro tempo, tanto, troppo, a volte tutto. All’improvviso ci sembra che il resto non conti o conti troppo poco, perdiamo tutti i nostri interessi e, ben peggio, prendiamo a trascurare i nostri amici, i nostri affetti mentre ci pare che l’unica cosa che valga davvero la pena siano loro. Quando infine restiamo soli, non possiamo più farne a meno, il sortilegio è compiuto: il nostro intero mondo sono diventati loro e, più lo teniamo segreto, per timore, per vergogna, più quello ci stringe forte a sé. Bambini, la prima cosa per rompere questo incantesimo è svelare il segreto, riaprirsi agli altri, ai nostri affetti, senza vergona, senza timore, può capitare a tutti, perdersi è facile, ma ritrovarsi anche.»
In vendita su Universosud
La scuola come possibile fattore di rischio – 2015
Autori: Antonella Amodio con la collaborazione di: Enrico Ghidoni, Rossella Grenci, Antonella Spota e Laura Pecoriello
Grafica e Impaginazione: Alessandro D’Angelo
Traduzione: Lidia Pedio
«Ricerca, portata avanti per diversi anni, avvalendosi dei test diagnostici DSA per adulti, ha voluto verificare la percentuale di percorsi scolastici difficili, dietro disagi psicologici conclamati in età adulta. L’impianto sperimentale semplice ma efficace, ci ridà il senso dell’importanza della scuola nella formazione di persone con un senso di sè saldo e coeso in grado di affrontare le normali difficoltà che la vita sempre riserva.»
PDF
PDF (lingua inglese)
Un regalo (d)ai DSA? – 2014
Autore: Antonella Amodio
Grafica e Impaginazione: Filippo Zotta
Illustrazione di Copertina: Alessandro D’Angelo
«Il nostro sorriso, il nostro ben vivere, saranno sempre la comunicazione più efficace per dire sì, una vita di studio è una vita ben spesa. Ci saranno tra i nostri bambini quelli meno adatti all’utilizzo delle tecnologie e noi dovremo mostrare di aver imparato che ogni sistema di circuiti cerebrali attivati ha in sé doni e difetti, che la diversità è ricchezza: lo dobbiamo ai tanti dys, ai tanti Leonardo, Edison, Einstein, che abbiamo martoriato, mentre contribuivano al raggiungimento di conoscenze più alte per tutti»
PDF
Il terzo millennio, l'era del femminile... – 2012
Autore: Antonella Amodio
Grafica e Impaginazione: MindAdv
«a tutte le donne, donne come me, come le mie figlie, alla sorellanza… alla fratellanza, ai nostri figli, ai nostri compagni…»
PDF
Nel Laribinto Il mio Viaggio nella dislessia – 2008
Autore: Antonella Amodio
Grafica e Impaginazione: Stefano Iasilli
Illustrazione di Copertina: KARTA 47
«Questo non è un libro sulla dislessia, ma la storia stessa della mia vita, per molti versi intessuta di dislessia, è una testimonianza per tutti i dislessici, per tutti i genitori di dislessici: la dislessia non è una malattia, è solo un modo diverso di interpretare i dati, è fantastica come un sogno anche se a volte può diventare un incubo. Spesso si afferma che il dislessico è un bimbo dotato di una grande fantasia, un po’ come quando si dice di una conoscente bruttina che è tanto simpatica!»
PDF
Audiolibro